Più sani con la quinoa

La quinoa è una pianta erbacea annuale della famiglia delle Chenopodiaceae, come gli spinaci o la barbabietola.
I semi di questa pianta, sottoposti a macinazione, forniscono una farina contenente prevalentemente amido, il che consente a questa pianta di essere classificata impropiamente come cereale nonostante non appartenga alla famiglia botanica delle graminacee o poacee. L’alto contenuto proteico e la totale assenza di glutine fanno della quinoa un alimento adatto anche per chi è celiaco.
​100 grammi di prodotti conferiscono 350 calorie e contengono i seguenti nutrienti:
  • Proteine 14.12g
  • Lipidi tot. 5.61g
  • Acidi grassi saturi 0.71g
  • Acidi grassi monoinsaturi 1.61g
  • Acidi grassi polinsaturi 3.29g
  • Carboidrati tot. 64.16g
  • Amido 64.16g
  • Fibra alimentare 7.0g
  • Sodio 5.00mg
  • Potassio 563.0mg
  • Ferro 4.57mg
  • Calcio 47.00mg
  • Fosforo 457.00mg
  • Tiamina 0.36mg
  • Riboflavina 0.32mg
  • Niacina 1.52mg
  • Vitamina A 1.00 mg
  • Vitamina E 2.44mg
Le fibre alimentari (circa il doppio della quantità presente nei cereali comuni), oltre a contribuire ad abbassare il colesterolo, sono importanti per l’apparato digerente: migliorano il funzionamento ed il transito intestinale, favoriscono la riduzione dell’acidità gastrica ed i disturbi ad essa correlati (ulcera e gastrite). Inoltre, la fibra è un’ottima alleata nella lotta al diabete di tipo II poiché aiuta l’indice glicemico a mantenersi basso.
La Riboflavina (vitamina B2), aumenta i livelli di energia, riducendo gli episodi di emicrania, e il magnesio, che aiuta a prevenire l’ipertensione.
Il ferro favorisce l’ossigenazione dei muscoli e del cervello e regola la temperatura corporea. Grazie agli amminoacidi presenti, l’organismo ripara più velocemente i tessuti, e grazie alla funzione antiossidante di alcuni minerali, si protggono i mitocondri (le cisterne di energia cellulare) e i globuli rossi da possibili danneggiamenti.
La quinoa negli ultimi anni è diventata un simbolo del mangiar sano. Per vegetariani e vegani è una fonte di proteine importante, e contiene 9 aminoacidi essenziali fondamentali per il funzionamento dell’organismo.
Ci sono possibilità infinite di come cucinare la quinoa: può sostiture l’avena a colazione, si può aggiungere ad insalata o zuppe, o diventare l’ingrediente base per barrette vegetariane fatte in casa.

2 thoughts on “Più sani con la quinoa

  1. Do you have any tips for creating write-ups? That’s where I constantly struggle and also I just wind up looking vacant display for very long time.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Medica  –  What Do You See?
     
 

Enjoy this blog? Please spread the word :)

  • RSS
  • Follow by Email
  • Facebook
    Facebook
  • Twitter
  • Instagram
RSS
Follow by Email
Facebook
Facebook
Twitter
Instagram