Cicoria e inulina per il benessere intestinale

 

L’essere umano è in contatto sia con l’ambiente in cui vive, sia con il microbioma intestinale. Alcune sostanze presenti negli alimenti influenzano e alterano lo scambio di energia e di materia tra l’intero organismo e il proprio ambiente interno. Questi alimenti sono definiti nutrienti ecosistemici, e di questi ne fanno parte le fibre solubili. La cicoria e i carciofi ne sono ricchi. Infatti contengono inulina, una molecola che viene “rotta” dai microrganismi della flora intestinale e da tale processo vengono liberati acidi grassi a catena corta che nutrono gli enterociti e svolgono quindi un ruolo regolatorio ecosistemico.

 

 

L’inulina è un oligosaccaride composto da catene di fruttosio. Essendo una fibra solubile, non è digeribile per l’uomo. Tuttavia possiede caratteristiche nutraceutiche importanti. Infatti favorisce la digestione e regola l’equilibrio intestinale. Inoltre ha la capacità di aumentare la presenza dei “batteri buoni” nell’intestino, riducendo quelli nocivi. E’ per questo che l’inulina appartiene alla famiglia dei prebiotici, ovvero di quelle sostanze alimentari non digeribili che stimolano la proliferazione di batteri benefici nel colon.

 

CICORIA

La cicoria è una pianta erbacea, con fiori di colore celeste, che appartiene alla famiglia delle Asteraceae. La parte commestibile della pianta sono le foglie e possono essere consumate sia crude che cotte. E’ un alimento diffuso in tutto il mondo, di cui esistono numerose varietà, tanto che si distinguono principalmente in quelle da foglia e da insalata. Si conserva in frigo per qualche giorno, oppure può essere congelata per poi essere consumata all’evenienza.

 

100 grammi di cicoria apportano 23 calorie. I valori nutrizionali sono così suddivisi: 92% di acqua, 4% di fibre, 4% di carboidrati e 1% di proteine. Oltre ad essere ricca di Vitamina A, C e K, la cicoria è ricca anche di sali minerali, in particolare di Potassio, Calcio e Fosforo. Quest’ultimo, in particolare, è tra i più abbondanti (420.00 mg/100g), ed aiuta l’assorbimento del Calcio intestinale, promuovendo la produzione osseea, e aiuta a rinforzare il potere rigenerativo cellulare.

 

La cicoria è una verdura tipicamente invernale, ottima da consumare come contorno, ma può essere anche l’ingrediente principale di zuppe contadine: una volta cotta, frullatela con fagioli, lenticchie, porro e qualche foglia di menta. Servitela con crostini, per ottenere un piatto completo!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Medica  –  What Do You See?
     
 

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)

RSS
Follow by Email
Twitter
Instagram