Cosa è importante sapere sulle mele

 

 

Da sempre ho una grande passione per le mele. Le mangio praticamente tutti i giorni fuori pasto, come spuntino o prima di cenare, sono un frutto gustoso e saziante. Quelle che preferisco sono quelle gialle, con la buccia opaca e rugosa, magari con qualche sfumatura rossastra, le Golden delicious.

 

Seppur diverse, le mele hanno in comune la loro composizione: la buccia è ricca di pectine e di fibre, che favorisce la regolarità intestinale. Inoltre sono ricche di flavonoidi e antiossidanti, tra qui la quercitina che è una molecola protettiva verso le patologie neurodegenerative. Ogni 100 g in media apportano circa 52 kcal, e contengono 86 g di acqua, 2.6 g di fibre, 4.6 mg di Vitamina C e 107 mg di Potassio, con un indice glicemico pari a 36. Ciò significa che sono ipocaloriche, controllano la glicemia, e prevengono diabete e malattie cardiovascolari.

 

Ma quante tipologie di mele esistono?

 

La mela è un frutto molto diffuso e coltivato praticamente in tutto il mondo. Ne esistono diverse tipologie, con analogie e differenze tra di esse. Vediamone alcune!

 

Morgenduft

Questa mela è originaria dagli Stati Uniti, ha un sapore dolce e delicato. Per questo motivo è una tipologia di mela molto utilizzata dall’industria alimentare per produrre succhi di frutta e altri prodotti dolciari.

 

Braeburn

È una mela molto compatta, dalla buccia giallo-verde con sfumature rosse. Ha un’elevata resistenza alle temperature elevate, quindi è perfetta per la cottura.

 

Pink Lady

Di recente diffusione, ha la particolarità di avere la buccia dalle sfumature rosee. È molto zuccherina, ideale per le ricette che prevedono la cottura di una mela in padella o al forno

 

Annurca

Questa varietà di mela è riconosciuta con il marchio IGP ed è originaria dell’Italia centro-meridionale, in particolare della Campania in cui è impiegata nei dolci e in un liquore tipico. Ha una buccia color rosso vinoso, il profumo molto forte e per la polpa croccante, succosa e acidula.

 

Fuji

La mela Fuji nasce nel 1939 nel distretto di Morioka in Giappone,  è la mela più coltivata e più diffusa al mondo. La  buccia è prevalentemente rossastra con striature gialle e verdi. Molto croccante e dolce, da gustare al natu

 

Royal Gala

Dalla buccia rossa e sottile, è una mela di origine neozelandese, molto dolce e succosa, ottima per macedonie e smoothies, senza aggiungere zuccheri, per non alterarne  il sapore. Per la sua dolcezza, è la preferita dai bambini.

 

Granny Smith

E’ la mela verde per antonomasia. Di origine australiana, è fresca ed aspra, ottima da consumare anche nelle insalate.

 

Stark Delicious

E’ la mela di Biancaneve: la sua buccia ha un colore rosso vivo. Ha un sapore dolce e man mano che matura, la consistenza della polpa diventa più farinosa, quindi  può essere cotta o utilizzata per pietanze in agrodolce.

 

Renetta

E’ la più preziosa tra le mele, dato che il suo nome ha origini francesi e significa “regina”. Dalla buccia gialla con macchie marroni, è la mela usata per la preparazione dello strudel di mele. Dolce e succosa, il suo aroma diventa ancora più intenso quando matura. Come capirlo? La buccia  diventa particolarmente grinzosa.

 

Mela cotogna

Ha una forma un po’ allungata, la buccia gialla, e la polpa compatta e dolce, è spesso consumata cotta, magari con una spruzzata di cannella. Viene anche usata per la preparazione di conserve, dall’aspetto gelatinoso. Da questa mela si produce anche un liquore dall’aroma dolce e intenso! 

 

Golden Delicious

E’ la mia mela preferita! Dolce, croccante, con picchi di delicata asprezza, le più buone sono sicuramente quelle che presentano un’unica sfumatura rossastra, segnale che la mela è stata esposta al sole da quel lato. Molto diffusa in cucina per la preparazione di diverse pietanze, anche per le marmellate!

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Medica  –  What Do You See?
     
 

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)

RSS
Follow by Email
Twitter
Instagram