Pasta e fagioli

 

 

In una domenica piovosa e fredda, alle porte dell’inverno, riscoprire i sapori della cucina italiana, ci permette di ripercorrere i pranzi tradizionali che ci preparavano le nostre nonne, quelli buoni e gustosi che ci fanno ricordare gli anni della nostra infanzia. Oggi nella mia cucina ho realizzato la pasta con i fagioli, con ditali integrali, olio d’oliva e semi di lino, un piatto ricco e buono, con tanti benefici nutrizionali.

 

PROPRIETA’ NURIZIONALI

Nella pasta e fagioli che ho cucinato ho utilizzato i fagioli cannellini e i semi di lino, un’ottima combinazione di virtù nutrizionali.

I fagioli cannellini sono legumi con alte concentrazioni di glucodrine, sostanze in grado di ridurre la glicemia. Contengono anche lecitina, che consente di emulsionare i grassi  limitandone l’assorbimento nel sangue e la loro persistenza: ciò li rende un alimento estremamente indicato per chi soffre di colesterolo. Sono ottima fonte di vitamine del gruppo B,  di sali minerali, come calcio, fosforo, ferro, zinco e sono particolarmente indicati anche per il loro effetto depurativo, perché ricchi di pectina e inulina.

L’alto contenuto di minerali (in particolare fosforo, rame, magnesio e manganese), di proteine vegetali  e lipidi, fanno dei semi di lino delle piccole preziose perle di salute. Tra i componenti di questi semini ci sono gli acidi grassi polinsaturi, capostipiti degli Omega 3 e Omega 6, ma soprattutto la presenza di mucillagini, importanti nella prevenzione della stipsi.

 

RICETTA PER 2 PERSONE

-sedano, cipolla, carota per il soffritto

-125 grammi di fagioli cannellini lessati

-160 grammi di ditali integrali rigati

-sale e pepe

-olio evo

-semi di lino q.b.

-pecorino grattugiato a piacere

Con un minipiper, frullate i fagioli lessati per creare una crema omogenea. Nel frattempo, in una casseruola antiaderente, fate dorare le verdure (sedano, carota, cipolla) in un filo d’olio. Quando saranno pronte, aggiungete la crema di fagioli, con sale e pepe, e fateli insaporire qualche minuto.  Aggiungete 1 litro circa di acqua e portate tutto a bollore, per poi unire la pasta. Quando l’acqua si sarà ritirata e la crema avrà raffinato la densità che preferite, servitela nei piatti, cospargendo con i semi di lino e il pecorino grattugiato.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Medica  –  What Do You See?
     
 

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)

  • RSS
  • Follow by Email
  • Facebook
    Facebook
  • Twitter
  • Instagram
RSS
Follow by Email
Facebook
Facebook
Twitter
Instagram