Bio argan oil

 

 

La natura ci offre tutto ciò di cui abbiamo bisogno, sia per alimentarci in modo sano sia per occuparci del nostro benessere. Oggi vi parlerò di un prodotto cosmetico di cui mi sono innamorata, un olio di argan proveniente dal Marocco, puro al 100%.

 

Cos’è Bio Argan Oil?

Bio Aragn Oil racchiude tutte le caratteristiche dell’olio di argan puro: ha una texture oleosa, è inodore, dal colore giallo ed a rapido assorbimento. Il packaging di vetro e il sistema erogazione spray riduce il rischio di contaminazione microbica, preservandone l’integrità, e aiuta chi lo utilizza a usufruire al meglio del prodotto stesso. L’INCI è ottimo, contiene l’acido oleico, l’acido linoleico, l’acido palmitico e l’acido stearico, senza sostanze chimiche aggiuntive. L’olio è puro al 100%, non irritante e non sensibilizzante dal punto di vista cutaneo.

 

Questo olio naturale, è ottenuto dalla spremitura dei frutti dell’albero Argania Spinosa. Vi consiglio questo prodotto sia per gli ottimi risultati che sono evidenti già dalle prime applicazioni, sia perché ho avuto l’opportunità di conoscere il promotore di questa meravigliosa produzione artigianale, il Sig. Franco Altimani, che con rispetto per lavorazione tradizionale, ha permesso la produzione di un olio puro e biologico, altamente sostenibile dal punto di vista ambientale.

 

Guardando alcuni video che raccontano la filiera di produzione dell’olio di argan, sono rimasta affascinata dalla cura e dalla passione con cui viene realizzato il prodotto, grazie alle donne delle cooperative locali del Marocco, che, dopo aver raccolto i frutti, rimuovono la parte carnosa, destinata a nutrire il bestiame, e frantumano la noce a mano tramite piccole pietre. I semi vengono poi rimossi e fatti tostare. Successivamente i semi tostati vengono prima tritati e poi strizzati, affinchè fuoriesca il prezioso olio.

 

Come si usa?

L’olio di argan è un potente idratante per la pelle. Vi consiglio di applicarlo su viso, corpo e collo umidi in modo tale che la leggera emulsione che si forma, agisca per un profondo nutrimento epidermico.

 

Io lo uso spesso sulla pelle dopo la doccia, per renderla elastica, tonica e rinvigorita!

E’ anche ottimo come maschera nutriente per i capelli e impacco per le unghie.

 

Infatti tutti i giorni sottoponiamo i nostri capelli a stress fisici e chimici (phon, piastre, tinture) che possono rendere il fusto danneggiato, sfibrato, dando vita a doppie punte. Io ho iniziato ad applicarlo una volta a settimana prima dello shampoo, come maschera sulle lunghezze: qualche goccia sui capelli umidi, distribuendolo bene con il pettine, per una posa di circa 30 minuti se avete un capello fino, e 40 per chi ha un capello più spesso. Procedete con il lavaggio e l’asciugatura, e sentirete i vostri capelli morbidi e setosi, luminosi e facili da districare!

 

Portatelo con voi anche sotto l’ombrellone: proteggerà i capelli dall’esposizione solare, dalla salsedine del mare e dal cloro della piscina.

 

Per le unghie è un toccasana, soprattutto se siete abituate ad applicare smalto in gel o semipermanente, che col tempo possono rendere le unghie più deboli. L’olio aiuta a mantenerle forti e sane, applicatelo anche più volte al giorno sulla superficie dell’unghia e sulle cuticole, e massaggiate fino al completo assorbimento.

 

Qualche tempo fa feci provare questo olio anche a due mie amiche di generazioni diverse: furono entrambe entusiaste per come l’olio riduca la secchezza epidermica, rinforzi unghie e capelli e, come mi sussurrò una di loro, è un vero anti-age naturale!

 

Dove potete trovarlo

Il prodotto viene venduto nelle farmacie: vi segnalo questi punti vendita:

Farmacia Luciani, Castel del Piano

Farmacia Lemmi, Corso Vannucci, Perugia

Farmacia Trampetti, Trevi

Farmacia Francario, Pietrafitta Pg

Farmacia Ferlaino Napoli

Insalus Parafarmacia, Chianciano

Farmacia Francario Castiglion di Fosco

 

Curiosità

L’albero di Argan, nativo dal Marocco, viene chiamato anche “albero delle capre”, poiché questi animali hanno imparato ad arrampicarsi sui suoi rami per nutrirsi delle foglie e dei frutti ricchi di acqua, permettendo la diffusione della pianta: infatti si cibano della parte carnosa del frutto, sputandone il seme che, germogliando, dà vita a una nuova pianta.

 

Per maggiori informazioni:

francoaltimani@libero.it

391 488 7731

 

 

 

 

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)

RSS
Follow by Email
Twitter
Instagram