Ciambellone vegano con gocce di cioccolato

 

 

Cosa c’è di meglio di un ciambellone leggero e allo stesso tempo gustoso? Questo dolce che vi propongo è privo di grassi animali, zucchero ed è completamente integrale. Perfetto per la colazione o la merenda, per avere il pieno di energie per ricaricarsi!

 

Ingredienti:

250 grammi di farina ai 6 cereali

100 grammi di farina integrale

40 grammi di cacao amaro

50 grammi di gocce di cioccolato fondente

3 bicchieri di acqua (250 ml circa)

60 ml di olio vegetale

lievito vegan privo di conservanti animali

 

 

In una terrina mescolate la farina ai 6 cereali con quella integrale e il cacao. Aggiungete il lievito e le gocce di cioccolata e poi i liquidi, quindi l’acqua e l’olio. Mescolate bene con le fruste elettriche fino ad ottenere un composto omogeneo e poco denso. Distribuite l’impasto in uno stampo da ciambellone in silicone antiaderente, e cuocete in forno ventilato preriscaldato a 180 gradi per circa 30-40 minuti.

Dopo aver controllato la cottura del ciambellone, fatelo raffreddare e polverizzate un po’ di zucchero a velo per guarnire.

 

Ciambellone vegano ai 7 cereali

 

 

Per chi ama tenersi in forma senza rinunciare ai dolci, questo ciambellone vegano ai 7 cereali è perfetto! Ricco di fibra e di aroma, veloce da cucinare, delizioso per qualsiasi occasione! Senza grassi animali o conservanti, racchiude tutto il sapore dei dolci fatti in casa. Realizzato con un mix di farine integrali, povero di zucchero e morbidissimo, perfetto per una colazione a basso indice glicemico e saziante!

 

Ingredienti:

180 grammi di farina ai 7 cereali

60 grammi di farina manitoba

40 grammi di farina di riso

60 grammi di farina integrale

50 grammi di zucchero

20 grammi di olio ai semi

200 grammi di acqua

200 grammi di latte vegetale

60 grammi di cacao amaro

succo e scorza grattugiata di un arancio

1 bustina di lievito

 

In una terrina, mescolate tutte le farine (integrale, 7 cereali, riso, manitoba) con il lievito e lo zucchero. Aggiungete i liquidi, e quindi l’olio, l’acqua, il succo di arancia con la sua buccia grattugiata e il latte vegetale. Potete scegliere una bevanda vegetale secondo i vostri gusti, dal sapore neutro come l’avena e la soia, o un po’ più dolce come il latte di riso o alle mandorle, considerando che al dolce viene aggiunto poco zucchero. Io ho utilizzato il latte all’avena, il mio preferito! Amalgamate bene gli ingredienti e aggiungete il cacao amaro setacciato. Quando il composto sarà pronto, cuocete in forno ventilato preriscaldato a 180 gradi per circa 30-40 minuti. Controllate bene la cottura con uno stuzzicadenti, quando il ciambellone sarà cotto, fatelo raffreddare e decorate con lo zucchero a velo. Buon appetito!

 

 

 

Crema di avocado e basilico fresco

 

 

 

 

 

Oggi vi propongo una crema di avocado con basilico, una ricetta fresca e gustosa! Potete usarla sui crostini o come salsa di accompagnamento per le vostre pietanze. Io l’ho preparata come salsa per la pasta. Ma andiamo per gradi:

 

 

Che cos’è l’’avocado?

 

 

E’ un frutto originario dei paesi tropicali, Messico, Guatemala, Brasile e Indonesia, viene prodotto ed esportato dai paesi del Pacifico e dell’America centrale. La polpa è di colore giallo pallido e la buccia può essere verde o color melanzana, liscia o rugosa. Se il frutto è acerbo si può far maturare per 3-6 giorni a temperatura ambiente. E’ pronto per essere mangiato quando, facendo pressione sulla buccia con il pollice, questo vi affonda leggermente. Molto ricco di Vitamina C e K, quest’ultima fondamentale per regolare i livelli di zucchero nel sangue e la salute delle nostre ossa. Ogni 100 g di prodotto apportano 183 calorie, di cui il 18 % di grassi, 3,5% di proteine e il 2,6 % di fibre. Si ha una quantità di acqua pari al 64%. Tra i sali minerali  presenti ci sono il calcio (10 mg), il potassio (350 mg) e il fosforo (35 mg). Il fosforo è importante perché contribuisce all’assorbimento del calcio nell’intestino e ha un’azione rigeneratrice cellulare e della produzione del tessuto osseo.

 

Il potassio è fondamentale per il funzionamento della trasmissione nervosa e la contrattilità muscolare. Inoltre la giusta concentrazione di potassio favorisce i meccanismi di approvvigionamento di nutrienti e di espulsione di prodotti di scarto delle cellule.

 

 

Recenti studi dimostrano come l’avocado sia ricco di antiossidanti con un potenziale effetto neuroprotettivoIl processo di invecchiamento cellulare è il principale fattore di rischio per le malattie neurodegenerative quali le malattie di Alzheimer e di Parkinson. Lo stress ossidativo è coinvolto nella fisiopatologia di queste malattie e può indurre danni neuronali e modulare la segnalazione intracellulare, portando alla morte neuronale da apoptosi o da necrosi. I risultati dii studi in vivo e vitro indicano che l’insieme di diverse componenti bioattive presenti nell’avocado creano un cocktail molecolare di antiossidanti unici, che sopprimono in modo efficace i radicali liberi, agendo da neuroprotettori per l’organsimo.

 

   

 

Crema di avocado e basilico fresco

 

-15 foglie di grandi dimensioni di basilico fresco

-1 avocado

-olio evo

-sale qb

 

Lessate la pasta nell’acqua bollente e salata.

Lavate con cura il basilico e l’avocado. Per tagliare l’avocado, togliere per prima cosa il picciolo e con un coltello, tagliare longitudinalmente il frutto, fino ad allontanare le due metà. Togliere il nocciolo interno, ruotandolo di 180 gradi. Se rimane la buccia del nocciolo attaccata all’avocado, basta eliminarla tirandola tra le dita. Tagliate a dadini la polpa e frullatela con il mixer, aggiungendo le foglie di basilico, il sale, e un po’ di acqua, in base alla consistenza che volete dare alla crema. In un tegame lasciate sfumare la crema un paio di minuti, e quando la pasta sarà pronta aggiungetela alla crema calda. Spegnete il fuoco, amalgamate il tutto e aggiungete a crudo un cucchiaio di olio evo e dei semi de sesamo, per dare croccantezza alla pietanza.

Consigli per la preparazione

 

Potete provare a sfumare la crema di avocado con del vino bianco. Se vi piace, potete aggiungere anche dello zenzero fresco e semi di sesamo, oppure spolverare con un po’ di parmigiano a scaglie grossolane!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Crostini con avocado e semi di zucca

 

 

Nel precedente articolo SEMI DI CHIA, UN SUPERCIBO NELLE NOSTRE TAVOLE, ho inserito indicazioni su dosi e frequenza di consumo dei semi.

Oggi volevo condividere con voi alcune idee su come creare uno spuntino nutriente con i semi di zucca.

I SEMI DI ZUCCA

I semi di zucca sono ad alto contenuto di ferro, zinco, manganese e di proteine, e a basso contenuto di zuccheri e di grassi saturi. Ricchissimi di fitosteroli, sono un efficace aiuto antiossidante contro i radicali liberi, svolgendo quindi un ruolo protettivo contro le neoplasie, grazie anche alla presenza di cucurbitacine, molecole protettive delle cellule. Contengono anche triptofano, che oltre a fornire all’organismo una riserva di energia, migliora anche l’umore. Nella medicina alternativa i semi di zucca sono stati utilizzati fin dall’antichità per combattere infezioni fungine e virali: molecole dette lignani ne conferiscono le proprietà antimicrobiche. Mangiarli crudi è importante per assorbire al massimo tutti questi nutrienti, tra cui c’è anche la vitamina K, che è implicata nei meccanismi della coagulazione del sangue, prevenendo l’eccessivo sanguinamento dei tessuti.
Oltre ad aggiungerli alle verdure o negli impasti di pane e biscotti (la cottura, tuttavia, ne riduce l’apporto nutrizionale) possiamo aggiungerli a crudo sui crostini estivi, sia quelli della tradizione mediterranea, con pomodoro e basilico, oppure qualcosa di più sfizioso e ricercato, che oggi vi propongo!

CROSTINI CON AVOCADO E SEMI DI ZUCCA

-pane raffermo integrale con semi
-1 avocado tagliato a fettine
-semi di zucca
-olio
-succo di lime
-sale q.b.

Tostate il pane. Nel frattempo, sbucciate l’avocado e tagliatelo a fettine. Distribuite le fettine di avocado sul pane, e aggiungete i semi di zucca e un pizzico di olio. A piacere, aggiungete lime e zenzero fresco.

Per uno spuntino più nutriente e saziante potete creare altri crostini con l’avocado con salmone affumicato o formaggio fresco: se avete voglia di pesce, adagiatelo sopra l’avocado tagliato a fettine o sminuzzato, insieme a una fettina di limone. Se preferite invece il sapore fresco della ricotta, o perché no, anche dello stracchino, stendete il vostro formaggio preferito sul crostino, per poi cospargere i crostini con avocado, semi di zucca e lime.

 

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)

RSS
Follow by Email
Twitter
Instagram